COME POSSIAMO ESSERE BUONI GENITORI?

Il modo per crescere buoni figli è essere buoni genitori. Otteniamo la patente di guida. Ma non riceviamo alcuna formazione su come essere buoni genitori. Applichiamo il metodo per tentativi ed errori senza alcuna conoscenza.

Madri e padri imparano a crescere i figli in 3 modi:

1. Proprio come le proprie madri e i propri padri Coloro che si comportano come i propri padri: queste madri e questi padri continuano ciò che hanno imparato dalle proprie famiglie. Usano con i loro figli lo stesso linguaggio di comunicazione utilizzato dalle loro madri e dai loro padri. Esibiscono i comportamenti che i loro genitori criticano. Col passare del tempo, si comportano come i loro genitori. Se ricevono tolleranza e amore nella loro famiglia, saranno genitori tolleranti verso i loro figli. Se ha subito violenza nella sua famiglia, potrebbe usare violenza contro suo figlio. Di solito continuiamo la lingua che abbiamo imparato.

2.Coloro che agiscono esattamente l'opposto dei propri genitori: Coloro che fanno tutto ciò che dice il loro bambino, dicendo: "Ho subito un molto, mio ​​figlio non dovrebbe mai soffrire", che ha imparato dai suoi stessi genitori. È un modello genitoriale che si comporta esattamente in modo opposto al linguaggio comunicativo.
3. Chi agisce analizzando ciò che ha imparato dai propri genitori: Sono il modello di genitore che può prendere gli aspetti positivi del linguaggio comunicativo che hanno imparato dalla loro famiglia e cambiare gli aspetti negativi, pensare e ricercare come posso crescere correttamente il bambino e sviluppare corrette capacità comunicative. .

I bambini sono come il cemento bagnato. Tutto ciò che viene detto loro lascia un segno in loro. I bambini imparano da ciò che sperimentano.

Quindi, cosa possiamo fare per essere buoni genitori?

COMPLETA LA TUA STORIA D'INFANZIA

Un genitore arrabbiato con i propri genitori ha difficoltà a comunicare con suo figlio. Non può continuare il modello di comunicazione che non conosce. Trasferisce la rabbia dalla sua infanzia a suo figlio. Pertanto, se vogliamo crescere buoni figli, dobbiamo riparare il bambino dentro di noi.

ESSERE UNA BUONA MOGLIE PER ESSERE UNA BUONA MADRE E PADRE

Quando ho iniziato la mia carriera, ho sempre desiderato diventare un terapista infantile. Lo volevo.

Il mio obiettivo è Bambino felice = Adulto felice =Società felice. Pensavo che avrei dovuto essere io ad avere questa teoria, ma quando ho iniziato a lavorare con i bambini, ho visto che c'era qualcosa di sbagliato nella mia teoria. b con i bambini Le sessioni che ho avuto sono sempre state rivolte a madri e padri. Per me, le coppie felici erano necessarie per avere bambini felici.

La teoria era la seguente: Madre e padre felici = Coppia felice = Bambino felice = Adulto felice.

Ecco perché ho iniziato a lavorare con le coppie nella nuova teoria. Le coppie che comunicano bene tra loro stabiliscono anche rapporti felici con i propri figli.

PENSA A COME VUOI CRESCERE I FIGLI

I bambini sono proprio come i computer. Come genitori, riceviamo come feedback qualunque cosa ci mettiamo dentro. Crescere i figli è proprio come l'eco della vita quaggiù; i genitori devono prima farlo per creare un'eco di ciò che vogliamo incontrare nella vita.

ACCETTA TUO FIGLIO COME INDIVIDUO

I bambini Quando nascono, nascono con determinati tratti caratteriali. Innanzitutto i genitori dovrebbero conoscere bene le caratteristiche dei propri figli. Dovrebbero cercare di farlo sembrare il figlio dei loro sogni. Non dovrebbe essere inserito in stereotipi come essere come me, essere simile a me o non avere mai le mie caratteristiche negative. Sebbene tuo figlio sia simile alla madre e al padre con alcune caratteristiche genetiche, è importante ricordare che nascono come individui molto diversi da te.

L'INIZIO DELLA SAGGEZZA È L'ASCOLTO

L'ascolto riguarda le emozioni che le parole cercano di trasmettere, permette di comprendere ciò che i bambini sentono e sperimentano, le loro prospettive e quindi l'essenza della loro comunicazione. La maggior parte delle mamme e dei papà preferiscono parlare piuttosto che Ascoltare. Fa costantemente domande al bambino e gli consiglia cosa fare. Il bambino dovrebbe guardarlo negli occhi e ascoltarlo mentre parla. È necessario accettare il sentimento del bambino dicendo: "Capisco il sentimento che prova il bambino, grazie mille per aver condiviso questo sentimento con me". Accettare significa prendere sul serio le dichiarazioni dei bambini e avviare il dialogo in modo rispettoso.

DARE SOLO INFORMAZIONI POTREBBE NON ESSERE ABBASTANZA

Se non sai come fare nuotare e ti raccontano di nuotare per due ore, se ti do un'informazione puoi imparare a nuotare? No, devi entrare in piscina, esercitarti ancora e ancora e ricevere molte istruzioni. Così imparano anche i bambini. Le parole aiutano ad apprendere, ma non bastano a trasmettere la conoscenza. A volte pratica dover fare. Per ottenere un comportamento corretto occorre dare un messaggio che fissi limiti chiari. Dovrebbe essere dato l'esempio, il bambino dovrebbe essere incoraggiato a ripetere il comportamento e incoraggiare i suoi sforzi e il suo sviluppo.

LINGUA USATA

Lo scopo dell'uso Il linguaggio è capire cosa sta facendo il bambino in quel momento, influenzarlo a cambiare. Spesso non è sufficiente descrivere un comportamento inaccettabile e dire loro che sei turbato, a volte arrabbiato o deluso per questo. Devono conoscerne il motivo.
Il messaggio completo include quanto segue:

1-Identificazione di comportamenti inaccettabili
2-Emozione vissuta da il genitore
3 - Impatto concreto sul genitore

Ad esempio, non posso contemporaneamente leggere il giornale e giocare con un bambino che mi disturba costantemente mentre leggo il giornale e vuole giocare. Dovrebbe dire: mi fa arrabbiare il fatto di non poter riposare e leggere il giornale.

I CONFINI DOVREBBERO ESSERE CHIARI E COMPRESI

Se la luce diventa giallo quando ti avvicini al semaforo mentre guidi e hai tempo di passare attraverso il semaforo. ti fermeresti di nuovo?

La maggior parte degli adulti non lo fa. Inoltre, i bambini non riescono a fermare il loro comportamento scorretto quando ricevono tali segnali. Lo stesso motivo per cui gli adulti non si fermano al semaforo giallo è il motivo per cui i bambini non si fermano. Restare a guardare è facoltativo.
La maggior parte dei genitori invia segnali sbagliati ai propri figli per fermare il loro comportamento scorretto. Non riescono a vedere che il segnale di stop in realtà non richiede di fermarsi e che no in realtà significa sì o può. Nella maggior parte dei casi, il problema nasce da una comunicazione poco chiara sui confini.

DOBBIAMO RICORDARE CHE LA COMUNICAZIONE PIÙ EFFICACE CHE ABBIAMO CON IL BAMBINO È IL GIOCO

Per bambini, il gioco è una prova generale della vita. L’area di condivisione più importante che possiamo stabilire con il bambino è il gioco. Quando giochi con un bambino, inizia il tuo viaggio nel suo mondo. Il bambino si sente curato e apprezzato. Un'area di condivisione comune inizia con sua madre e suo padre. Permette al bambino di collaborare con la madre e il padre. Un bambino che si sente accettato da sua madre e suo padre comunica bene con i suoi genitori.

Ogni madre e ogni padre vuole essere il genitore migliore e crescere i figli migliori.

Ma non dobbiamo dimenticarlo; NON ESISTE UN BAMBINO PERFETTO, NON ESISTE MADRE E PADRE PERFETTI.

Le madri e i padri possono commettere errori, come ogni essere umano. L’importante è commettere errori che possano essere compensati. Niente che abbia come base l'amore non viene mai completato dal fallimento.

 

leggi: 0