Morton Norinoma

Morton Norinoma

Nel neuroma di Morton, in termini di carico del peso durante la posizione eretta, alcune regioni sopportano più carico, mentre altre regioni sopportano meno carico. I cambiamenti in questa distribuzione portano a danni ad alcune strutture anatomiche e alla formazione di alcuni disturbi. Uno dei più comuni è la compressione del nervo che passa tra il terzo e il quarto dito, chiamata neuroma di Morton.

In chi si osserva più comunemente il neuroma di Morton?

Quelli con una sporgenza dell'alluce sui piedi, archi alti o piedi piatti. Le persone con diabete e l'uso di scarpe col tacco alto e a punta sono le cause più comuni del problema del neuroma di Morton.

Quali sono i sintomi della malattia di Morton Neuroma?

I sintomi tipici possono essere osservati nei pazienti con neuroma di Morton come indicato di seguito.

>

La sensazione di oppressione, scossa elettrica, la sensazione di una massa sotto il piede e il sollievo che si verifica quando si indossano scarpe aperte o si tolgono le scarpe sono risultati estremamente tipici nei pazienti.

Cos'è il neuroma di Morton?

Molti nervi responsabili della sensibilità alle dita partono dalla pianta del piede. Tuttavia, il nervo che passa tra il 3° e il 4° dito è la zona più vicina alla pressione a causa della struttura anatomica. Generalmente, nelle persone con problemi di peso, piedi piatti o arco plantare alto, persone con problemi al pollice, dopo che la distribuzione del carico del piede viene interrotta, a causa dell'aumento del carico si verifica una pressione sul nervo che passa tra il 3° e il 4° dito del piede. Troppa pressione provoca l’ispessimento del nervo. Il nervo ispessito fornisce segnali seriamente falsi e causa disturbi.

Come viene diagnosticato il neuroma di Morton?

Oltre ai risultati tipici nei pazienti con neuroma di Morton, i test chiamati test di compressione e clic di Mulder sono positivo durante l'esame La diagnosi viene fatta con. morto n Nei casi sospetti, la risonanza magnetica con mezzo di contrasto può aiutare nella diagnosi differenziale dei pazienti con norinoma. Tuttavia, non va dimenticato che la diagnosi di Norinoma di Morton viene effettuata mediante esame. Una risonanza magnetica negativa non significa che il paziente non ha il norinoma di Morton, oppure una risonanza magnetica positiva non significa che il paziente abbia sicuramente il norinoma di Morton. L'esame obiettivo è essenziale nella diagnosi del neuroma di Morton.

Diagnosi del neuroma di Morton

La comparsa di dolore con un test di compressione in piedi durante l'esame è diagnostica. Potrebbe essere necessaria una risonanza magnetica con farmaci (contrasto) per chiarire la diagnosi.

Trattamento per il neuroma di Morton

Dopo che la diagnosi è stata fatta nei pazienti con neuroma di Morton, in primo luogo un cambio di scarpe e solette personalizzate vengono utilizzati per ridurre la pressione sul nervo.I reclami vengono monitorati garantendo la loro corretta distribuzione. La sola applicazione dei plantari personalizzati sarà sufficiente per il trattamento nel 50% dei pazienti affetti da Norinoma di Morton. Nei pazienti affetti da Norinoma di Morton che non beneficiano dei plantari, nella seconda fase si cerca di impedire la stimolazione del nervo iniettando alcol o cortisone nella zona in cui il nervo è compresso. Le iniezioni vengono effettuate due volte, con un intervallo di 1 settimana. Dopo 3 settimane diventa chiaro se il paziente ha tratto beneficio. Nella fase finale, i pazienti affetti da Norinoma di Morton che non beneficiano di questi trattamenti vengono trattati con la rimozione chirurgica del nervo. Il 30% dei pazienti trae beneficio da questo trattamento.

Chirurgia del neuroma di Morton

Nei pazienti che non possono ottenere risultati con plantari personalizzati e metodo di iniezione, si dovrebbe preferire la rimozione chirurgica del nervo.

I pazienti affetti da neuroma di Morton avranno bisogno di 2 settimane di riposo dopo l'intervento. Si consiglia di indossare scarpe sportive per 8 settimane. La durata del recupero completo e del ritorno alla normalità per la malattia del Norinoma di Morton è di 6-8 settimane.

leggi: 0