Cose a cui i genitori dovrebbero prestare attenzione quando discutono davanti ai bambini

"Non discutiamo davanti al bambino." Ho sentito questo detto da molti genitori. Anche io la pensavo così. Molti genitori potrebbero pensare che discutere davanti al bambino ne sconvolgerà la psicologia e che il bambino sarà influenzato negativamente da ciò che sente, e potrebbe sentirsi in colpa quando si verifica una situazione del genere. Si può anche pensare che il bambino vada a dire ai suoi compagni di scuola, al suo insegnante o ad altri membri della famiglia che non vogliamo sentire della discussione. Voglio dare un po’ di conforto ai genitori che la pensano così. Perché ho imparato che discutere di cose davanti al bambino non danneggerà la sua psicologia, e mi sento davvero a mio agio al riguardo. Non aver paura neanche tu. Puoi discutere di fronte al bambino. Posso anche dire che è necessario e utile discutere davanti al bambino. Ma ovviamente è molto importante il modo in cui gestiamo la discussione, che tipo di stile usiamo l'uno con l'altro mentre discutiamo, com'è il nostro linguaggio del corpo e quanto riusciamo a mantenere l'integrità del rispetto e dell'amore tra noi e la persona. stiamo discutendo. Una discussione che tenga conto di tutti questi aspetti contribuirà effettivamente alle capacità di risoluzione dei problemi di nostro figlio. Perché in realtà impara da noi come esprimere le sue emozioni e affrontare i problemi che incontra. Per questo motivo, la discussione che viviamo è in realtà un'opportunità per i nostri figli di osservare come discutere nel modo e al livello giusto e come si possono risolvere i problemi. Sta a noi sfruttare questa opportunità e renderla utile o veramente dannosa. Litigi che avvengono dopo che i bambini sono andati a dormire, o litigi che avvengono mentre il bambino è presente e continuano dopo che il bambino ha dormito, o litigi che hanno luogo mandando il bambino nella sua stanza, o litigi in cui i genitori vanno a casa loro propria stanza, accendere la televisione o dare al bambino qualcos'altro con cui occuparsi e dire "non uscire di qui". Purtroppo il bambino non ha alcuna possibilità di osservare. Non solo non riesce a trovarlo, ma crea anche dei punti interrogativi nella sua mente. Mi chiedo cosa sia successo, perché stanno litigando? Ad esempio, cosa posso fare? I genitori che litigano e si mangiano prima che il bambino vada a dormire possono comportarsi come se nulla fosse successo quando si svegliano la mattina. In una situazione del genere, il bambino ha osservato come è scoppiata la discussione. � , ma non avrà osservato come andò a finire. Anche se cerca di completare da solo questa parte poco chiara, questa rimane incompiuta. Se durante la discussione si trova in un'altra stanza, potrebbe ascoltarti a malincuore, quindi nella sua mente potrebbero nascere interpretazioni o malintesi diversi. Per evitare tutto ciò, sarebbe utile che i genitori esprimessero insieme il motivo del litigio tra loro, come si sono sentiti durante il litigio, come alla fine si sono accordati e lo hanno risolto. Non dimentichiamo che le capacità di problem solving non sono innate, si acquisiscono attraverso l'apprendimento, e uno dei luoghi in cui i bambini possono apprendere queste competenze è l'ambiente familiare. E i bambini imitano il nostro comportamento piuttosto che ciò che diciamo.

leggi: 0