Il mondo sta diventando obeso

L'obesità è, sì, la malattia principale del mondo moderno. Oggi l’obesità e la vita sedentaria sono alla base di molte malattie. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce l’obesità come un accumulo anormale ed eccessivo di grasso nel corpo che compromette la salute. Se è necessario fare una definizione nel periodo acuto, la classificazione del BMI (Indice di Massa Corporea) fornisce dati prioritari. L'IMC è il valore ottenuto dividendo il quadrato dell'altezza in metri per il peso della persona. (IMC = kg/m2)

Secondo questa classificazione, chi ha più di 25 anni è definito sovrappeso e chi ha più di 30 anni è definito obeso. Sebbene questo test, che è una misura generale dell'obesità, fornisca dati a livello demografico, i dispositivi di analisi corporea che separano la risposta del corpo a una bassa dose di corrente elettrica in base al rapporto vita-fianchi e al metodo dell'impedenza bioelettrica come grasso-muscolo- l'acqua in base alle risposte dei tessuti fornirà una diagnosi chiara.

Misurazione del rapporto vita-fianchi di >80-88 nelle donne e 94-102 negli uomini crea un rischio di obesità. Secondo l'analizzatore corporeo, il tasso di grasso (adiposità) nelle donne dovrebbe essere compreso tra il 20-30% e negli uomini 12-20%.

L'obesità comprende anche:

-Anatomicamente; corporatura snella, corporatura media, corporatura robusta

-Secondo la distribuzione del grasso o il sesso; tipo mela (androide), tipo pera (ginoide)

-Eziologicamente; da ipernutrizione (esogena), congenita (endogena)

-Fisiologicamente; È classificato come ipertrofico (il volume delle cellule adipose è grande) e iperplastico (il numero di cellule adipose è elevato).

Quando guardiamo alla distribuzione del grasso, un individuo con obesità di tipo mela è più a rischio perché avranno più grasso addominale rispetto a un individuo con obesità a pera. Perché il grasso addominale si trova attorno agli organi. Poiché aumenta anche il tessuto adiposo, apre la strada a problemi di salute.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità;

Nel 2016; 1,9 miliardi di adulti sono in sovrappeso e oltre 650 milioni di adulti sono obesi! Il 39% degli adulti è definito in sovrappeso e il 13% è obeso.

41 milioni di bambini di età inferiore ai 5 anni e 340 milioni di bambini e adolescenti di età compresa tra 5 e 19 anni sono in sovrappeso o obesi. La prevalenza mondiale dell’obesità è quasi triplicata tra il 1975 e il 2016. Anche in Africa dal 2000 si è registrato un aumento del 50% dell’obesità. Sì, il nostro mondo sta rapidamente ingrassando e invitando a molte malattie. Alcune malattie causate dall'obesità possono essere elencate come segue.

 

QUINDI QUAL È LA SOLUZIONE?

L'obesità è prevenibile e curabile: è una malattia. Naturalmente, il primo approccio terapeutico da applicare dovrebbe essere la terapia nutrizionale medica. Inoltre, dovrebbero essere implementati programmi di esercizio fisico e di cambiamento del comportamento. Inoltre, se necessario, è possibile eseguire trattamenti farmacologici e interventi chirurgici.

Con un approccio multidisciplinare, un team composto da medici, dietologi, psicologi e allenatori sportivi dovrebbe affrontare da vicino il problema. Il dietista prepara una dieta personalizzata tenendo conto di esami del sangue, analisi corporee e abitudini nutrizionali. Dovrebbe essere preparato e controllato a intervalli regolari per garantire che il processo continui correttamente. Contrariamente alle abitudini negative che causano aumento di peso, è essenziale acquisire comportamenti positivi e renderli sostenibili.

Un programma nutrizionale con una maggiore diversità nutrizionale e limitando l'assunzione di zucchero semplice, prodotti confezionati e sale aumenterà il successo . Uno stile di vita con maggiore consumo di acqua ed esercizio fisico garantisce un aspetto sano e in forma permanente. Inoltre, dovrebbero essere intensificati gli sforzi per aumentare l'accesso sociale al cibo sano e per offrire opzioni convenienti adatte a ogni profilo di consumatore.

leggi: 0