'SULTANO DI 11 MESI'

Svegliarsi al suono dei tamburi, sentire il suono dello scoppio del cannone, provare il piacere di aspettare in coda alla pita, ammirare l'odore della pita e raggiungere molto più del semplice odore con la chiamata alla preghiera, spezzare il digiunare con i datteri, frutto indispensabile del Ramadan, assaggiare il Güllaç dopo l'iftar... Sì, avete indovinato, vivere tutto questo per un altro anno significa che è arrivato il 'SULTANO DI 11 MESI'.

Quando digiunando, poiché rimaniamo affamati per lungo tempo, il nostro metabolismo rallenta insieme ai movimenti del nostro corpo e diventa più facile per il cibo consumato trasformarsi in grasso nel nostro corpo. D'altro canto, il digiuno prolungato può causare disturbi come mal di testa, vertigini, dimenticanza, distrazione, disattenzione, irritabilità, indigestione e gonfiore. Dopo un lungo periodo di digiuno, poiché mangiamo in modo improvviso ed eccessivo, la glicemia aumenta rapidamente dopo il pasto e potremmo sentirci stanchi e deboli dopo l'iftar.

Voglio vivere il sultano degli 11 mesi come un sultano, voglio tutelare la mia salute e mantenere la mia forma, se è così ti consiglio di leggere i miei consigli. Buona lettura..

leggi: 0