DIAGNOSI E TRATTAMENTO DELLE MALATTIE DELLA VOCE

 

Sebbene nella vita moderna siano emersi diversi metodi di comunicazione, penso ancora che il nostro strumento di comunicazione più importante sia la nostra voce.

Che siamo bambini o giovani , o in una vita lavorativa attiva. Non importa come diventiamo adulti, il nostro bisogno di voce non diminuisce mai in nessun momento della nostra vita. Sentiamo il bisogno di usare la nostra voce in modo efficace quando trasmettiamo agli altri i nostri bisogni, desideri, sentimenti e pensieri. Se le persone che svolgono alcune professioni non avessero voce in capitolo, sarebbero private della possibilità di svolgere gran parte del proprio lavoro come desiderano. Questo gruppo, chiamato “professionisti dell'audio”, comprende in realtà molte più professioni del previsto. Se li elenchiamo tra i primi che ci vengono in mente, insegnanti, avvocati, medici, artisti vocali e teatrali, impiegati di call center, impiegati di banca, docenti, commessi, programmatori televisivi e radiofonici, funzionari religiosi, operatori di marketing e molti altri altre professioni sono incluse in questo gruppo.

Come si possono prevenire i disturbi della voce?

I disturbi della voce possono essere prevenuti prima che si manifestino, grazie all'igiene vocale e programmi di terapia vocale appositamente preparati per le esigenze vocali dell'individuo. I metodi di igiene e terapia da applicare in caso di disturbi della voce contribuiranno in modo significativo a un trattamento precoce e di maggior successo.

Qual ​​è la causa del disturbo della voce, disturbo della voce, malattia della voce, raucedine?

Come in altri organi del nostro corpo, molte ragioni diverse possono causare sintomi simili. Ad esempio, la raucedine può essere il primo sintomo di cause più gestibili come un raffreddore a breve termine, allergie o reflusso, o problemi gravi come la paralisi delle corde vocali o il cancro delle corde vocali.

Voce. Come fare una diagnosi corretta delle malattie della voce?

La diagnosi corretta delle malattie della voce può essere ottenuta utilizzando insieme approcci oggettivi (soggettivi) e soggettivi. La condizione della voce dell'individuo viene valutata in base alla percezione sia dell'individuo che del medico interessato. Quando necessario, vengono effettuate registrazioni sonore standardizzate e su queste registrazioni viene eseguita una direzione chiamata analisi acustica. Si ottengono dati numerici comparabili. Oltre all’esame completo dell’orecchio, del naso, della gola e della testa e del collo del paziente, quando necessario viene eseguito un esame dell’intero corpo. Sia i telescopi rigidi che quelli flessibili possono essere utilizzati per visualizzare le corde vocali e altre strutture correlate. Poiché le corde vocali vibrano in media 100-140 volte al secondo nei maschi adulti e 200-240 volte nelle femmine durante la vocalizzazione, per vedere queste strutture sono necessari strumenti speciali. La tecnologia luminosa che fornisce questo è chiamata stroboscopia. L'esame della voce eseguito con una sorgente di luce stroboscopica (videolaringostroboscopia) è il gold standard per la diagnosi. In questo modo si possono ottenere molte informazioni che non è possibile ottenere con semplici metodi di esame e si può fare una diagnosi corretta.

Quali sono le malattie che più comunemente causano malattie della voce?

strong>

Le malattie della voce sono cause organiche e funzionali. Le cause organiche sono disturbi come noduli, polipi, cisti, solchi (solchi), macchie bianche e rosse nelle corde vocali, granulomi, reflusso, paralisi e cancro, che possiamo elencare come alcuni esempi. Le cause funzionali si riferiscono a situazioni in cui non viene rilevato alcun problema visivo nelle corde vocali e nell'esame dell'orecchio, del naso e della gola, ma viene rilevato un problema nell'uso individuale delle strutture pertinenti.

Come sono malattie della voce trattate?

Il trattamento delle malattie della voce viene determinato in base alla causa del disturbo. La terapia vocale, il trattamento medico (farmaco) e il trattamento chirurgico sono i tre principali metodi di trattamento.

Cos'è la terapia vocale?

La terapia vocale è un metodo che può essere utilizzato per tutti i problemi vocali ed è un metodo di trattamento. Mentre per alcuni disturbi della voce viene utilizzato come unico metodo di trattamento, in altri può essere utilizzato come coadiuvante prima e dopo il trattamento medico o chirurgico. Sebbene sia molto utile, non esiste un metodo di terapia vocale specifico per alcuna patologia vocale. Al contrario, il metodo, l'intensità e la durata della logopedia scelti per ciascun paziente dovrebbero differire l'uno dall'altro a seconda delle esigenze del paziente. Idealmente, la causa del problema vocale del paziente dovrebbe essere determinata prima di iniziare la terapia vocale. A questo scopo, dovrebbe essere eseguita un'analisi obiettiva della voce e le corde vocali dovrebbero essere valutate con videolaringostroboscopia. È necessario misurarlo.

I risultati ottenuti dovrebbero essere valutati con il paziente e il team che svolgerà un ruolo attivo nella terapia vocale e, se il paziente è un professionista della voce, con altre persone interessate a la sua voce e gli obiettivi della terapia dovrebbero essere determinati.

Negli ultimi anni l'aumento delle conoscenze sulla laringe (laringe, laringe) ha aumentato anche l'interesse per la fisiologia, i disturbi e il trattamento della voce e dei disturbi vocali. In questo modo sono stati compiuti progressi significativi nella valutazione oggettiva della voce e nell'imaging delle corde vocali. In questo modo è possibile ottenere diagnosi molto più rapide e precise e il processo di trattamento può essere avviato il prima possibile. Poiché i limiti di tempo sia degli operatori sanitari che si occupano di disturbi della voce sia dei professionisti della voce che vivono con la voce aumentano di giorno in giorno, i protocolli di terapia vocale di oggi sono pianificati in circa 6-10 sessioni. Sebbene gli obiettivi di ciascun metodo di logopedia siano diversi, esistono alcuni obiettivi generali che sono universali per tutte le tecniche di logopedia. Questi sono importanti sia per le terapie logopediche somministrate prima o dopo l'intervento chirurgico, sia per le terapie logopediche da utilizzare come trattamento singolo:

Educazione del paziente:l'educazione del paziente è la prima priorità per tutti protocolli di trattamento È un passo. Ogni paziente dovrebbe essere consapevole di come si forma la voce e del tipo di disagio che il suo problema provoca nella sua voce. Il paziente deve comprendere il razionale della terapia vocale, la tecnica da utilizzare e gli obiettivi del trattamento. Se l'approccio terapeutico non è d'accordo con il paziente, o se la persona che applicherà la terapia non è determinata o non fornisce spiegazioni sufficienti, sarà difficile per il paziente rispettare il programma di trattamento.

Igiene vocale:in generale, le regole di igiene vocale che dovrebbero essere applicate. Inoltre, dovrebbe essere prestata un'attenzione specifica a ciascun paziente e dovrebbero essere determinate le questioni che dovrebbero essere affrontate/non affrontate di conseguenza. . Ad esempio, è importante che tutti gli utenti vocali bevano abbastanza liquidi e, se necessario, umidificano l'ambiente. Avere informazioni sulle abitudini personali di utilizzo del suono, conoscere l'ambiente in cui il suono viene utilizzato in modo intensivo e le caratteristiche del rumore nell'ambiente ed esaminare altri fattori ambientali consentirà l'acquisizione di abitudini sonore più sane. lo. Altri requisiti importanti sono non fumare, ridurre lo stress generale e conoscere i farmaci utilizzati e i loro effetti sui fluidi corporei.

Correzione dell'uso eccessivo della voce:garantire che le persone con raucedine parlino in modo voci più basse. È importante evitare di parlare ad alta voce ed evitare di schiarirsi la gola abitualmente o frequentemente ripetuti. L'uso totale del suono durante il giorno dovrebbe essere ridotto. Anche ridere forte, piangere e tossire sono comportamenti che danneggiano la voce. Tutte queste regole possono essere utilizzate per individui con problemi vocali, ad eccezione dei pazienti con raucedine neurologica o ipofunzionale.

Obiettivi e aspettative concordati:L'individuo con il problema vocale e la persona che fornirà la terapia vocale. La persona deve essere d'accordo sul fatto che c'è un problema con la voce, che è necessario fare qualcosa al riguardo, il percorso da seguire e gli obiettivi previsti.

Il paziente dovrebbe essere in grado di notare cambiamenti nella sua voce:Se il paziente, se la persona non riesce a notare o sentire i cambiamenti nella sua voce causati dalla terapia vocale, la terapia vocale non può essere utile. Questa è una situazione che non incontriamo frequentemente tra i professionisti della voce, ma incontriamo frequentemente, soprattutto nella popolazione anziana e negli individui con problemi neurologici.

È possibile trattare le malattie della voce con la terapia vocale da solo?

Sì, alcune malattie della voce possono essere trattate solo con metodi di logopedia. Tra questi, si possono citare come esempi i disturbi funzionali della voce, i problemi della voce dovuti ad alcune malattie neurologiche e psichiatriche e la maggior parte dei noduli delle corde vocali.

I metodi chirurgici sono efficaci nel trattamento delle malattie della voce?

Sì, i metodi chirurgici possono avere un successo fino al 100% nel trattamento di molte malattie della voce. Queste includono molte cause diverse come polipi delle corde vocali, cisti delle corde vocali, granuloma, papilloma e cancro.

Qual ​​è il ruolo del trattamento medico/farmacologico nel trattamento delle malattie della voce?

Principalmente laringite (infezione e infiammazione di diverse parti delle corde vocali e della laringe) e reflusso laringofaringeo È possibile ottenere risultati positivi con il trattamento farmacologico in molte diverse malattie della voce, tra cui � (retroflusso del contenuto dello stomaco al livello delle corde vocali).

Chi dovrebbe farlo una persona con malattie della voce o contattare per problemi legati alla voce?

Una persona con un problema vocale dovrebbe consultare uno specialista dell'orecchio, del naso e della gola specializzato in malattie della voce.

Ti auguro una buona salute voce.

  • 332 pazienti maschi, 28 femmine
  • Fascia d'età 18-78 anni (media 48 anni)
  • Sintomi: raucedine 91%, sensazione di corpo estraneo 9%; Durata: 1-36 mesi È stato applicato fino alla scomparsa.
  • 339 pazienti sono stati trattati chirurgicamente; È stata eseguita la cordectomia sottomucosa per la leucocheratosi situata di fronte alla lesione principale, il taglio e la scansione della mucosa per la leucocheratosi associata ai solchi di tipo II e III e la cordectomia subligamentale o transmuscolare parziale è stata eseguita per la leucocheratosi senza una causa nota. Il follow-up è stato effettuato ogni mese nel primo anno e ogni due mesi nel secondo anno.

Le lesioni sono state divise in 4 gruppi in base alla loro storia, immagini video e morfologia microscopica:

Tipo I – leucoplachia infiammatoria (#21, 6%): aspetto bilaterale, simile a una membrana bianca, storia da 2 settimane a 2 mesi; URI, tosse eccessiva, uso eccessivo di alcol, uso eccessivo della voce, esordio improvviso e con significativa raucedine. I sintomi migliorano significativamente con circa 2 mesi di trattamento conservativo.

Tipo II – polipo frizionale (n. 76, 21%): caratterizzato da un ispessimento locale unilaterale, limitato della mucosa nel cordone opposto al polipo.

Tipo III – sulcus vocalis (#68, 19%): con sulcus vocalis di tipo II o III situato nella stessa direzione. Ci sono fessure di varia profondità e lunghezza su questa corda vocale e la base delle lesioni emerge dal fondo della fessura come verrucosa, angolare o obliqua.

Tipo IV – leucocheratosi semplice (#195, 54%): può essere limitato alla mucosa o estendersi nella sottomucosa. . Può essere irregolare, verrucoso o papillare. Può essere limitato o coinvolgere l'intero midollo.

Tutti i casi con lesioni di tipo I durano 2 mesi.

leggi: 0